farfalla
uccellino-2

PROGETTO
DIDATTICO

"Motricità"

La sezione Primavera è un servizio educativo che consente la crescita dei bambini offrendo stimoli ed opportunità che consentono la costruzione dell’identità, dell’autostima, della socializzazione e dell’interazione con gli altri bambini. La giornata viene organizzata tenendo presenti i ritmi ed i tempi dei bambini, integrando momenti di vita quotidiana legati soprattutto al soddisfacimento di bisogni primari ovvero l’alimentazione, il riposino, la pulizia, a momenti di gioco organizzato, laboratori e attività didattiche.

FINALITÀ, MOTIVAZIONI E ATTIVITÀ

Il progetto prevede delle attività motorie nella palestra del plesso, una volta a settimana, in grande gruppo. I bambini prendono coscienza del proprio corpo, utilizzandolo come strumento di conoscenza di sé nel mondo. Muoversi è il primo fattore di apprendimento: cercare, scoprire, giocare, saltare, correre a scuola è fonte di benessere e di equilibrio psico-fisico. I bambini giocano con il loro corpo, comunicano, si esprimono con la mimica, si travestono, si mettono alla prova, anche in questi modi percepiscono la completezza del proprio sé, consolidando autonomia e sicurezza emotiva. Nella palestra verranno attuate alcune strategie presenti nel libro “Il metodo Aucouturier. Fantasmi d’azione e pratica psicomotoria” di B. Aucouturier e della pratica psicomotoria inerente all’età anagrafica dei bambini.

OBIETTIVI

- I bambini rispettano le regole dell’ambiente didattico, la palestra, del non fare male agli altri e a sé stessi;
- I bambini dimostrano le loro abilità motorie, di gioco simbolico utilizzando il materiale motorio proposto;
- I bambini raccontano a parole che cosa gli è piaciuto di più fare durante il laboratorio motorio;

TRAGUARDI

- Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo, matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella gestione degli spazi e dei materiali, imparando a condividerli ed a generalizzare strategie di socializzazione a tutti i momenti della vita.
- Prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo. Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento
- Affronta le paure “motorie” che incontra durante il laboratorio, instaurando con l’educatore un rapporto di fiducia che gli permetterà di acquisire maggiore autostima e vivere al meglio l’ambiente che è stato preparato, organizzato e reso sicuro per i suoi movimenti ed esplorazioni corporee.

METODOLOGIA

L’educatrice preparerà il materiale in anticipo, prevedendo un evolversi dei diversi movimenti dei bambini. Importante e fondamentale sarà la sua osservazione di questi e la loro analisi più profonda. I palestra ci sono delle regole che i bambini devono rispettare per la loro sicurezza e la sicurezza degli altri, ma questo non limita la loro creatività e la loro opportunità di esprimere emozioni, frustrazioni, paure attraverso i movimenti e i gesti. Grande importanza è data al gioco simbolico e l’uso di materiali prestabiliti come drappi, cuscinoni, corde.

CIAO!

Entra ed inizia