Scuola dell'infanzia
Scuola dell'infanzia
Benvenuto a scuola

La scuola dell’Infanzia dal lontano 1977 si prende cura dei vostri figli in un ambiente sereno e confortevole. La scuola si trova nei pressi di Tricesimo sul fianco di una collina a...

continua »

Attivita’

Nella nostra scuola si lavora a sezioni eterogenee; l’intero corpo insegnante interagisce con tutti i bambini delle sezioni, poiché oltre alle attività di sezione si attivano i seguenti laboratori:...

contiua »

Sezione Primavera

Viste le esigenze delle famiglie di oggi, la Scuola dell’Infanzia “B.E. Valentinis” ha deciso di ampliare il proprio servizio accogliendo i bambini dai 24 ai 36 mesi di età.

La sezione “Primavera” ha come obiettivi principali del suo progetto educativo la comunicazione e la relazione tra bambini, maestre e famiglie, da costruirsi nella sua globalità ed in ciascuno dei suoi momenti. La centralità riconosciuta alla «relazione», porta ad un concetto di educazione che riconosce al bambino un ruolo da protagonista all’interno della stessa, un protagonista che trae piacere dal soddisfacimento del suo bisogno di sentirsi partecipe di legami di attaccamento con adulti e coetanei. 

Questo bambino è un soggetto attivo che ricava dalle esperienze che vive nella scuola dell’infanzia il gusto di giocare, fare, parlare, pensare, apprendere, capire e progettare insieme; è un piccolo uomo che desidera esplorare, ricercare, esprimersi attraverso una molteplicità di linguaggi tutti di uguale valore; è un bambino la cui cura consiste nel saperlo osservare, nel rispondere alle sue esigenze, nel saper creare per lui un ambiente accogliente e ricettivo, che favorisca la sua crescita, ma che, nello stesso tempo, lo rassicuri e ne stimoli la creatività.

Prendersi cura dei bambini piccoli significa saperli osservare, instaurare con loro una buona relazione, creare un ambiente adatto a favorire la loro creatività ed il loro sviluppo psico – fisico.

A questo proposito, un luogo caldo, accogliente ed allegro, trasmette al bambino un senso di sicurezza fondamentale per favorire la separazione dal “nido” familiare. 

Tale momento, rappresenta un passaggio critico e carico di emotività, sia da parte del bambino sia da parte dei genitori e quindi deve essere affrontato con grande attenzione, scegliendo tempi e modalità adatte ad ogni bambino. 

In tale frangente, il ruolo dell’insegnante non è quello di sostituirsi al genitore, ma consiste nell’interagire con la famiglia improntando il rapporto con quest’ultima sulla fiducia, sulla chiarezza e sulla collaborazione affinché l’esperienza scolastica sia positiva e costruttiva.

Nel pieno rispetto dello sviluppo fisico ed intellettuale, approfittando del desiderio naturale a quest’età di guardare, toccare, manipolare, assaggiare, nella sezione Primavera le attività non intendono solo avere una funzione “didattica”, ma sono volte a costruire esperienze significative per il bambino, a creare momenti ludici in cui vengono favoriti interazioni libere ed autonome tra bambini che costituiscono un valido stimolo per l’area intellettiva ed emotiva degli stessi.

Spazi ospiti primavera